Cristian Brenna

Nel maggio del 1987 ho messo per la prima volta le mani sulla roccia, da quel giorno non ho mai più smesso di arrampicare, la scalata è diventata la mia vita.

C'è gente che nasce con un bisogno fisico di viaggiare, io mi ritengo una di quelle, ho sempre sognato viaggiare. Nel maggio del 1987 ho messo per la prima volta le mani sulla roccia, da quel giorno non ho mai più smesso di arrampicare, la scalata è diventata la mia vita. Fin dall'inizio ho vissuto l'arrampicata per viaggiare, conoscere gente e vedere posti nuovi. Per questo motivo come arrampicatore non sono mai stato legato ad una falesia particolare, ed avendo sempre prediletto l'arrampicata "a vista", il viaggio è diventato parte integrante della mia attività, sempre alla ricerca di posti nuovi e vie diverse da salire.

Nel corso degli anni il mio viaggio come arrampicatore si è evoluto, sempre alla ricerca di nuovi stimoli, quindi dopo un passato di arrampicatore agonista, ho cominciato a guardare verso altri orizzonti. Dopo quindici anni di gare nel 2005 ho cominciato ad avere una visione globale del vivere la montagna, quindi non solo arrampicata, ma anche alpinismo e sci. Nel 2010 sono diventato Aspirante Guida Alpina e quest'anno dovrei riuscire a finire i corsi. Dopo questa importante tappa della mia vita nel futuro vorrei tornare a fare qualche spedizione, insomma ricominciare a girovagare un po'. 


Highlights
  • 1. UIAA Masters – Serre-Chevalier (FRA) 1999 (lead)
  • 1. UIAA Worldcup – Courmayeur (ITA) 1998 (lead)
  • 2. UIAA Worldcup – Kranj (SLO) 2000 (lead)
  • 2. UIAA EU Championship – München (GER) 2000 (lead)
  • 2. UIAA EU Championship – Nürnberg (GER) 1998 (lead)
  • 2. UIAA Masters – Rock Masters Arco 1997 (lead)
  • 2. UIAA Worldcup – Courmayeur 1997 (lead)
  • 2. UIAA Worldcup – Graz 1996 (lead)
  • 3. Int. Event – Serre Chevalier (FRA) 2000 (lead)
  • 3. UIAA Worldcup – Wiener Neustadt (AUT) 1999 (lead)
  • 4. UIAA Worldcup – Yekaterinburg (RUS) 2002 (lead)
  • 5. UIAA Worldcup – Yekaterinburg (RUS) 2003 (lead)
  • 5. Int. Event – Arco Rockmaster (ITA) 2001 (lead)

  • 2. UIAA Worldcup - 1998 (Overall result - lead)
  • 3. UIAA Worldcup - 1996 (Overall result - lead)
  • 3. UIAA Worldcup - 2000 (Overall result - lead)
  • Campione italiano nella difficoltà nel 1995 1998 1999
Falesia
  • Nell'arrampicata "lavorata" ho salito una via di 9a - Underground a Massone (TN) e 35 sopra l'8c, l'ultima Scoglio di Capri al Bus de Vela (TN) la scorsa primavera.
  • Nella scalata "a vista" ho salito due vie di 8b+ - Mortal Kombat a Castillon (FRA) e Ghegori al Covolo (VI), e circa 200 vie dall'8a in su.
  • Ho salito boulder fino all'8A+
Spedizioni
  • Pakistan-Chogolisa Valley – Giugno Luglio 2005, con L.Maspes, H.Barmasse, F.Chenal - Scudo del Chogolisa (5300 mt. c.), parete S-SE, Pilastro centrale Via nuova “Up & Down”  800 mt. (16 L), Diff. Max: ED+, 6c/7a A1
  • Pakistan-Chogolisa Valley – Luglio 2005, con G.Ongaro. Scudo del Chogolisa (5300 mt. c.), parete S-SE, Pilastro centrale, Via “Up & Down”  1^ libera 800 mt. (16 L), Diff. Max: ED+, 7
  • Pakistan-Charakusa Valley – Luglio 2005, con L.Maspes, H.Barmasse Naysar Brakk (5200 mt. c.) Via degli Inglesi (north ridge) – Ripetizione 800 mt. Canale ghiaccio max 70° – 300mt. diff. Max. TD, 5.10b
  • Argentina-Patagonia – Febbraio 2008, con H.barmasse, G.Ongaro Cerro Piergiorgio – parete nord-ovest, Via nuova  “Ruta de l’Hermano” – 1000 mt. (29 L), Diff. ED+ / 6b+ A3
  • India-Miyar Valley – Settembre 2008, con M.Da Pozzo. Cima “Fiamme Gialle” (5577 mt.). Parete SSE – prima salita lungo via nuova - 950 mt. (14 L), Diff. TD, VI
Social
Video
Up-Project, Chogolisa
Up-Project Chogolisa
TOP