Franco Nicolini

"La montagna per me è una sfida ma non per accertare la superiorità, per altro da sempre riconosciuta alla montagna, ma la potenzialità dei propri mezzi, delle proprie capacità, il confine esatto dei propri limiti."

Sono nato il 26 febbraio del 1960 e già da bambino seguivo i miei genitori ed amici sui sentieri di montagna vicino a casa mia. A 12 anni affronto la mia prima arrampicata sulla via Diretta alla parete est della Paganella effettuando, mio malgrado, un volo di 20 m e rimango sospeso sulla Valle dell’Adige. La robustezza della corda mi consente di arrivare a delle riflessioni, prima fra tutte l’impegno, auto promessa, di affrontare la montagna con sicurezza, preparazione, allenamento. Con gli anni e con la maturità l’interesse verso l’alpinismo si accentua fino a che a 19 anni effettuo una dura ascesa invernale nel Gruppo di Brenta. Nel 1981 divento aspirante guida e nel 1985 smetto di aspirare e divento finalmente Guida Alpina. Il mio rapporto con la montagna è continuo, incessante, in termini professionali, sportivi e umani. Risultato di questo mio stile di vita sono i miei concatenamenti nel Gruppo di Brenta e i miei concatenamenti invernali con gli sci da alpinismo come pure le lunghe salite sulle più alte montagne della terra dove l’aria diventa fine.

È una sfida ma non per accertare la superiorità, per altro da sempre riconosciuta alla montagna, ma la potenzialità dei propri mezzi, delle proprie capacità, il confine esatto dei propri limiti.

 


Social
TOP