Giulia Scardoni

Puoi andare in qualsiasi direzione, correre lento o veloce, o contro vento se ne hai voglia, scoprire nuovi luoghi usando solo la forza dei tuoi piedi ed il coraggio dei tuoi polmoni. (Jesse Owens)

Abito a Bosco Chiesanuova, un piccolo paese sui monti Lessini sopra Verona. Sono maestra di sci da fondo e presto aprirò un agri-birrificio artigianale. Lo sport di casa Scardoni è lo sci di fondo, i miei genitori sono grandi appassionati e mia sorella Lucia ha partecipato alle ultime olimpiadi invernali in Corea. Visto il mio background, praticavo la corsa come allenamento estivo.

Quando ho deciso di smettere con l'agonismo, ho cominciato a correre per piacere personale, per esplorare e perdermi nella natura, senza dover guardare l'orologio e controllare i tempi. Non ho però mai partecipato a nessuna gara (non sono molto amante delle competizioni). Due anni fa una mia amica mi ha convinto ad andare in Sardegna per una gara di trail e ne sono rimasta affascinata. Da lì a poco, la vita mi ha messo a dura prova: ho perso mio fratello in un incidente stradale e correre mi ha aiutato tanto. Credo che finché avrò la possibilità continuerò a farlo.

La mia gara preferita è stata il Transcivetta 2016, una delle mie prime gare dove ho vinto con mia sorella,  un traguardo inaspettato ed emozionante. Mi piace questo format di gara in coppia in quanto richiede sintonia e conoscenza dei limiti di entrambi.  Penso che non ci sia mai stata una gara brutta perché anche dai momenti di crisi si possono imparare tante cose, tutto serve. E anche nelle gare dove ho fatto una gran fatica ho imparato a conoscermi meglio e capire i miei limiti.


Highlights

2017
• Velenosa 2°
• Cortina skyrace 3°
• Transcivetta 1°
• Trail delle creste 1°
• Cadini skyrace 1°
• Lessinia legend run 1°

2016
• Asinara trail 1°
• Transcivetta 1°
• Auronzo vertical contest 2°
• Trail del Gevero 2°

Social
TOP