Società Guide Alpine Courmayeur

La prima Società delle Guide costituitasi in Italia

La tradizione, la storia, la realtà hanno sempre unito indissolubilmente il Monte Bianco e Courmayeur alla prestigiosa Società delle Guide  Alpine Courmayeur che, non solamente si pregia del titolo di prima Società delle Guide in Italia (costituita nel 1850) e seconda al Mondo, ma si vanta di aver portato i suoi uomini straordinari ad esplorare, nel corso dei due ultimi secoli tutte le meraviglie della terra.

Il nome di Courmayeur è stato legato alle più grandi imprese delle nostre Guide: dal Polo all’Asia alle Americhe, all’Australia, dall’Alaska alla nuova Zelanda.

A seguito della prima ascensione del Monte Bianco  dal versante Italiano (1863) aperta dalle Guide Alpine  Julien Grange, Adolphe Orset,  Jean-Marie Perrot , fu un susseguirsi di nuove ascensioni che fecero emergere figure di Guide quali Julien Grange, Joseph Marie Chabod, Emile  Rey. Isodore Gadin, Alexis Fenoillet.

Un grande numero di Guide di Courmayeur parteciparono alle prime spedizioni extraeuropee all’inizio del 1900.

Si ricorda Cesare Ollier, Joseph Petigax, Giulio Guedoz, Cyprien Savoye, Leone Bron, Adolfo Rey.
Questo è il periodo delle grandi esplorazioni artiche, antartiche, e himalayane in cui l’alpinismo diventa sempre più importante.
In quel periodo, S.A.R. Luigi Amedeo d’Aosta Duca degli Abruzzi prediligeva le Guide di Courmayeur per le sue spedizioni riconoscendone l’alto valore e dedizione di questi uomini.

Il dopo guerra conosce le imprese dei più bei nomi dell’alpinismo attraverso le Guide di Courmayeur. Gex, Ottoz , Rey,Ollier, Gobbi, Viotto, Panei, Grivel, che si distinsero sulle pareti del Monte Bianco e la Società prese sempre di più notorietà.

Attualmente la Società conta 58 Guide Alpine di cui  42 in attività, e 16 Guide Emerite. In oltre annovera 9 Guide  Istruttori Nazionali  e 9 Guide Istruttori del Soccorso Alpino e alcuni tecnici del Soccorso Alpino.

La Società Guide Alpine Courmayeur è proprietaria del
Rifugio Monzino, sede storica per formazione delle Guide Alpine e culla del Soccorso Alpino. Attualmente è stato rinnovato ed è gestito dalla nostra Guida Alpina Armando Chanoine.

L’ambiente in cui è collocato è considerato un luogo Imalayano, il più severo e nello stesso tempo il più affascinante situato tra il Ghiacciaio del Brouillard e del Freney. Base per le vie al Monte Bianco che raccontano imprese storiche dell’alpinismo mondiale.

Al Rifugio Monzino si trova la cantina più alta d’Europa in cui la Società Quatremillemetres vins d'altitude, partner con la nostra Società vinifica ogni anno 100 bottiglie Magnum dell’esclusivo Cuvée des Guides.

L’evento annuale per il“degorgement” delle bottiglie che viene eseguito sul Ghiacciaio del Brouillard,  con un esclusivo rituale, richiama l’attenzione della televisione ,dei media, di personalità politiche ,militari e civili.
Il Museo Alpino Duca d’Abruzzi che si trova all’interno della Società Guide Alpine Courmayeur, situata al centro del paese ,meta di innumerevoli visitatori, racconta la secolare storia delle Guide Alpine di Courmayeur, la  loro profonda cultura alpinistica , il loro attaccamento e la loro passione per il territorio, che tutt’oggi le nuove generazioni  di Guide Alpine continuano a percorrere sull’antica e storica “traccia”, orgogliosi di possedere un patrimonio inestimabile che li  contraddistingue nella loro professione di Guida e di uomini di Montagna. Il terzo piano è una sala polivalente per mostre itineranti e per conferenze.

L’Associazione “Amici delle Guide Alpine Courmayeur” di cui i soci sono amanti della Montagna, frequentatori di Courmayeur, Clienti delle Guide, simpatizzanti.
Personalità di rilievo,Manager, Imprenditori, Professionisti, ne fanno parte e partecipano agli eventi organizzati dalla Società.

Il Presidente
Arrigo Gallizio


Social
TOP