Sean McColl, una delle migliori promesse per i giochi olimpici del 2020

Il suo essere versatile fra boulder, lead e speed, gli ha permesso di diventare uno dei migliori climber al mondo.

Published in News | climbing |
29 ago 2017
by SCARPA®
Tag: climbing
Sean McColl, una delle migliori promesse per i giochi olimpici del 2020

Sean McColl ha 29 anni ed è sulla scena da 19 anni ormai. Originario di Vancouver, ha vissuto per molto tempo in Francia dal 2011.

Da quando ha iniziato a gareggiare è stato 33 volte sul podio della Coppa del Mondo, 4 volte campione del mondo combinata (4 Open, 5 Junior) e 2 volte Campione della Coppa del Mondo combinata.

Aveva solo dieci anni la prima volta che si è trovato ad arrampicare durante una festa di compleanno. Da quel momento non ha più smesso perché considerava l’arrampicata uno strumento di condivisione.

 



Quando hai deciso di iniziare a partecipare a delle competizioni?
Ho iniziato ad arrampicare e dopo soli tre mesi ho deciso di iscrivermi ad una gara ed ho vinto!

 

Com’è cambiata la tua passione nel tempo?
La mia passione per l’arrampicata è sempre stata costante e sono molto contento di continuare a trovare nuovi stimoli e sfaccettature di questo sport; lead, speed, bouder, mi piacerebbe anche provare vie lunghe, ma non riuscirei a trovare il tempo!

Quando arrampichi ti ispiri ad un atleta in particolare?
Ammiro i climber che sanno eccellere in differenti specialità contemporaneamente e chi esulta se un altro atleta performa particolarmente bene; questo è lo spirito del nostro sport!

 
Come commenti i recenti risultati dei World Games di Wroclaw?
Considerando che potrebbe trattarsi dell’ultima edizione, considero questa medaglia come un risultato personale. Qualificarsi per i World Games è estremamente difficile, ma ho arrampicato molto bene e sono molto soddisfatto!

 

 

TOP