Ivano Molin

Vivi la vita alla grande, ogni attimo intensamente.

Sono cresciuto a Misurina in una famiglia numerosa (sette fratelli) ed a casa mia lo sport e la montagna sono sempre stati presenti. Mio padre è stato Istruttore Nazionale delle Guide Alpine, ha aperto numerose vie sulle Dolomiti ed ha partecipato a diverse spedizioni extra europee. Dal momento che Misurina non offriva molte altre alternative, mi sono subito avvicinato allo sci di fondo, e già all’età di quattro anni ho iniziato a gareggiare. Ho fatto parte della squadra nazionale dal 1989 al 1995, ottenendo un 23esimo posto ai Mondiali Juniores di Vuokatti in Finlandia, un decimo posto nella 50 km ai Campionati Italiani Assoluti ed una partecipazione in Coppa del Mondo. Dal 2000 ho cercato nuovi stimoli con lo sci alpinismo, che mi ha subito dato grosse soddisfazioni: la partecipazione ai primi Campionati del Mondo di Serre Chevalier in Francia, un sesto posto al Trofeo Mezzalama insieme a Renato Pasini e Luciano Fontana, un ottavo posto alla Pierra Menta ed un secondo posto alla Sellaronda. 

La corsa è sempre stata il mio mezzo di allenamento principale durante la preparazione estiva, ma solo nel 2013 mi sono avvicinato alle gare di lunga distanza. Ho iniziato per scommessa dopo aver fatto da apripista alla Lavaredo Ultra Trail e da lì in poi mi sono appassionato sempre più al mondo trail. Dal 2014 ho avuto la fortuna di entrare nella grande famiglia Scarpa che, oltre ad appoggiarmi nella Tre Cime Experience, evento di trail running che organizzo a Misurina, mi ha permesso di collaborare allo sviluppo della nuova linea di calzature da Alpine Running, così come molti anni fa aveva fatto mio padre per le scarpette da arrampicata dei fratelli Parisotto. Nel 2015 sono diventato ambassador del marchio Mico con cui collaboro testando e dando le mie impressioni sulla realizzazione dei capi della linea trail. Dal 2016 testo i prodotti del marchio Osprey, conosciuto in tutto il mondo per i suoi zaini di altissima qualità, ed indosso occhiali Alpinamente. La mia prima gara oltre i 50 km è stata la Dolomiti Extreme Trail a Zoldo, dove ho condiviso il gradino più alto del podio con il compagno di mille gare ed allenamenti, Eugen Innerkofler. Essendo stata la prima, ed avendola condivisa con un amico speciale, posso dire che per me questa resta la vittoria più bella. Col tempo ho allungato le distanze fino ad arrivare ai 170 km dell’UTMB, gara considerata da molti il vero mondiale di ultratrail, dove ho raggiunto ottimi piazzamenti a tutte le tre partecipazioni e dove mi trovo particolarmente a mio agio. Nella carriera di runner non mi sono mai ritirato e, viste le distanze che copro, vado molto fiero di questo mio record, che spero di mantenere il più a lungo possibile. La gara peggiore non la saprei scegliere, perché cerco sempre di tirare fuori comunque il meglio da ognuna nonostante non sempre le cose vadano come speravo. Se proprio devo ricordarne una, è stata la mia prima Lavaredo Ultra Trail dove, totalmente privo di esperienza, mi sono trovato al terzo posto dopo 25 km ma poi ho dovuto affrontare i successivi 50 km con i crampi. Anche se più volte ho pensato di ritirarmi, sono riuscito a portare a termine la gara chiudendo con un 14° posto. 
Sono il “Capitano” del Team Peggiori, un gruppo di amici accomunato dalla passione per il running ma soprattutto animato dalla voglia di stare in compagnia terminata la gara e dal desiderio di non prendersi troppo sul serio. Ho la fortuna di essere assistito nelle mie trasferte anche dalla mia compagna Yuki che, nonostante le levatacce a cui la costringo, è sempre presente nel farmi assistenza soprattutto nelle gare più lunghe dove incrociare il suo sguardo ad un ristoro è fondamentale per farmi continuare fino al traguardo. 

Molti mi chiedono dove trovo la motivazione per correre oltre 20 ore di seguito e con migliaia di metri di dislivello, ma non è semplice da spiegare: la montagna è il mio ambiente naturale e queste gare, che sono prima di tutto una sfida con i propri limiti, mi entusiasmano a tal punto che stare in giro per così tanto tempo non mi pesa assolutamente. Certamente riconosco che una parte di pazzia comunque ci sia nel cimentarsi in queste imprese e posso capire chi mi prende per “suonato”… comunque finché continuerò a divertirmi e a trovare gli stimoli giusti correrò sulle montagne, approfittando per visitare luoghi nuovi ed incontrare nuovi amici.


Highlights

2018

  • 1° classificato CORTINA SNOW RUN - Cortina d’Ampezzo 17 km D+ 1.380 m. 
  • 22° classificato LAVAREDO ULTRA TRAIL - Cortina d’Ampezzo 119 km D+ 5.850 m. 


2017

  • 4° classificato CORTINA SNOW RUN - Cortina d’Ampezzo 17 km D+ 1.380 m. 
  • 10° classificato ELBA TRAIL - Marciana Marina 52 km D+ 3.800 m. 
  • 25° classificato LAVAREDO ULTRA TRAIL - Cortina d’Ampezzo 119 km D+ 5.850 m. 
  • 38° classificato UTMB ULTRA TRAIL DU MONT BLANC - Chamonix - Francia 170 km D+ 10.000 m. 
  • 3° classificato ADAMELLO ULTRA TRAIL - Vezza d’Oglio 90 km D+ 5.700 m. 
  • 13° classificato TRAIL DEL GEVERO - Cison di Valmarino 46 km D+ 3.260 m. 


2016

  • 5° classificato ULTRA CHALLENGE FIRENZE URBAN TRAIL - Firenze 13 km + 45 km D+ 1.200 m. 
  • 9° classificato DUE ROCCHE TRAIL - Cornuda 48 km D+ 1.900 m. 
  • 5° classificato ANTICO TRAIL DEL CONTRABBANDIERE - Bassano del Grappa 37 km D+ 2.500 m. 
  • 11° classificato VIGOLANA TRAIL - Vigolo Vattaro 65 km D+ 4.000 m.
  • 26° classificato LAVAREDO ULTRA TRAIL - Cortina d’Ampezzo 119 km D+ 5.850 m. 
  • 15° classificato SKYLAKES - Laghi 26 km D+ 1850 m. 
  • 23° classificato (3° italiano) ULTRA TRAIL DU MONT BLANC - Chamonix - Francia 170 km D+ 10.000 m. 
  • 15° classificato TRAIL DEL GEVERO - Cison di Valmarino 42 km D+ 2.600 m. 


2015

  • 4° classificato DUE ROCCHE TRAIL - Cornuda 48 km D+ 1.900 m. 
  • 1° classificato ANTICO TRAIL DEL CONTRABBANDIERE - Bassano del Grappa 37 km D+ 2.500 m. 
  • 16° classificato LAVAREDO ULTRA TRAIL - Cortina d’Ampezzo 119 km D+ 5.850 m. 
  • 29° classificato (3° italiano) ULTRA TRAIL DU MONT BLANC - Chamonix - Francia 170 km D+ 10.000 m. 
  • 11° classificato TRAIL DEL GEVERO - Cison di Valmarino 42 km D+ 2.600m. 


2014

  • 5° classificato ELBATRAIL - Marciana Marina 55 km D+ 3.512 m.
  • 21° classificato LAVAREDO ULTRA TRAIL - Cortina d’Ampezzo 119 km D+ 5.850 m.
  • 5° classificato GORE TEX TRANSALPINE RUN - Germania, Austria, Italia (8 Tappe) 293 km D+ 13.730 m. 
  • 4° classificato TRAIL DEL GEVERO - Cison di Valmarino 42 km D+ 2.600 m. 


2013

  • 1° classificato DOLOMITI EXTREME TRAIL - Val di Zoldo 53 km D+ 3.800 m.
  • 14° classificato LAVAREDO ULTRA TRAIL - Cortina d’Ampezzo 85 km D+ 3.541 m.
  • 2° classificato ULTRA TRAIL ATLAS TOUBKAL - Marrakech - Marocco 105 km D+ 6.500 m. 
  • 1° classificato GORE TEX RUN TRAIL - Pieve di Soligo 26 km D+ 1.100 m. 


2012

  • 2° classificato CAMIGNADA POI SIE’ REFUGE – Auronzo di Cadore 35 km D+ 1.319 m.
  • 5° classificato TRANSPELMO Val di Zoldo 18 km D+ 1.295 m. 
  • 2° classificato CADINI SKY RACE Misurina – Auronzo di Cadore 15 km D+ 1.200 m. 
Social
TOP