Transcavallo, quando competizione fa rima con emozione

Tre giorni spettacolari di panorami mozzafiato per atleti di livello e semplici appassionati. Antonioli e Eydallin davanti a tutti.

Published in News | ski |
17 feb 2019
by Scarpa
Tag: skirace scialpinismo ski mountaineering
Transcavallo, quando competizione fa rima con emozione

Sole e cielo azzurro, temperature quasi estive in Alpago questo finesettimana. Un’aria calda, quasi rovente, come l’atmosfera che si è respirata dall’inizio alla fine dell’edizione 2019 di questa grande classica dello scialpinismo. L’innevamento era per fortuna più che sufficiente, grazie alle abbondanti nevicate di qualche settimana fa, mentre il vento dei giorni scorsi ed il forte rialzo termico hanno costretto l’organizzazione a qualche salto mortale dell’ultimo minuto: un grande lavoro di tracciatura su di un percorso spettacolare e leggermente modificato. Il caldo poi ha addirittura costretto ad anticipare la partenza della seconda tappa, ma alla fine tutto si è svolto per il meglio.




È stata come al solito una gara lunga, particolarmente tecnica (imbrago, ramponi e kit da ferrata necessari su tutte e tre le tappe), per questo apprezzata da un vasto pubblico e non solamente dagli addetti ai lavori. A testimoniare il grande valore della Transcavallo per lo scialpinismo e non solamente per il mondo gare, la possibilità per tutti di percorrere con calma le tre tappe della gara, accompagnati in sicurezza dalle guide alpine.

Per quanto riguarda gli atleti, è stata battaglia per il primo posto tra la coppia Antonioli-Eydallin e un altro Alien-munito, Davide Magnini, insieme a Michele Boscacci. Antonioli e Eydallin hanno dominato le prime due tappe, aggiudicandosi quindi la vittoria complessiva della Transcavallo 2019. Magnini e Boscacci invece si sono portati a casa la vittoria della terza tappa al fotofinish, con solamente tre secondi di vantaggio. Come da pronostico l’edizione femminile è stata vinta da Alba De Silvestro e Lorna Bonnel.

Oltre ai tanti appassionati, ad applaudire e festeggiare gli atleti c’era lo staff SCARPA®, orgoglioso di vedere in gara, e per primi al traguardo, i prodotti da loro realizzati.

Hanno vinto Antonioli e Eydallin, ma questa volta, forse ancora più del solito, ha vinto la passione per lo sport e la montagna.




 





TOP